23 febbraio: METROPOLIS

THE SWINGLE SINGERS
10 febbraio: THE SWINGLE SINGERS
13 agosto 2017
Massimo LOPEZ & Tullio SOLENGHI
09 marzo: LOPEZ & SOLENGHI
13 agosto 2017
Metropolis

Metropolis

METROPOLIS

Film muto di Fritz Lang (1927)

 

Musiche di Rossella Spinosa

Eseguite dal vivo da

I SOLISTI LOMBARDI

Direttore Alessandro Calcagnile

 

 

I SOLISTI LOMBARDI

Elena Venturini, flauto – Raffaele Bertolini, clarinetto – Giorgio Pertusi, violino

Silvia Manzo, violoncello – Rossella Spinosa, pianoforte – Antonio Scotillo, percussioni

Alessandro Calcagnile, direttore

 

 

Metropolis è considerato il capolavoro del regista austriaco, tra le opere simbolo del cinema espressionista e  universalmente riconosciuto come modello del cinema di fantascienza moderno. Ad accompagnare la proiezione, l’ensemble I Solisti Lombardi, sotto la direzione di Alessandro Calcagnile, con le musiche di Rossella Spinosa, composte e presentate in prima nel 2013 nel Gran Festival del Cinema Muto dedicato a Fritz Lang.  Metropolis fu proiettato per la prima volta il 10 gennaio 1927 all’Ufa-Palast am Zoo di Berlino. Lang ipotizza un possibile 2026, esattamente 100 anni di distanza da quello di produzione del film, nel quale le divisioni classiste sembrano accentuarsi; negli sfavillanti grattacieli di Metropolis, infatti, vivono gli industriali, i manager, i ricchi e nel sottosuolo vivono gli operai confinati in un ghetto, di cui i ricchi sembrano neanche ricordarsi. Il capo di tutto questo è l’imprenditore-dittatore Joh Fredersen, che vive in cima al grattacielo più alto, che termina con una serie di rostri, usati come piste di atterraggio per aerei; suo figlio Freder vive in un irreale giardino eterno, popolato da sensuali fanciulle. Improvvisamente irrompe nel giardino l’insegnante e profeta Maria, accompagnata dai figli degli operai, che lo invita a guardare i “suoi fratelli”, in un forte campo-controcampo a 180º. Freder rimane così colpito da questa donna, che decide di visitare il sottosuolo e immediatamente si rende conto delle condizioni disumane in cui sono costretti a lavorare gli operai, i quali stremati non possono commettere il minimo errore, pena l’esplosione della macchina di cui si occupano e la morte dei meno fortunati, evento a cui Freder assiste. Ancora in preda alle allucinazioni, dovute allo scoppio e ai fumi fuoriusciti, vede la macchina come un grande Moloch che ingoia le sue vittime umane.  Non si “accompagnerà” semplicemente il cinema muto, ma lo si commenterà, lo si anticiperà, lo si spiegherà integralmente coi suoni, con le partiture composte ad hoc da Rossella per questa pellicole.

 

I Solisti Lombardi sono una formazione musicale specializzata nella sonorizzazione di cinema muto. Pianista, compositrice, arrangiatrice e anima musicale del gruppo è la musicista Rossella Spinosa, che ha composto per la formazione più di trenta musiche originali. I Solisti Lombardi esordiscono presso l’Auditorium di Milano nel 2007 per il 30° anniversario della scomparsa di Charlie Chaplin, nel 2008 il gruppo si costituisce in associazione e avvia un’attività stabile, realizzando sonorizzazioni dal vivo di innumerevoli lungometraggi e cortometraggi, capolavori del cinema muto. Ospiti di teatri di tradizione, come di sale e festival cinematografici, i Solisti Lombardi sono tra i promotori del Gran Festival del Cinema Muto di Milano. Nell’ambito del festival hanno allestito produzioni in partnerariato con diverse cineteche internazionali. Per Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca Italiana, il gruppo ha registrato nel 2011 le musiche di Rossella Spinosa per le pellicole restaurate Cuore (1915), pubblicate in dvd presentato al Festival del Cinema Europeo di Osaka (Giappone). Invitato in EXPO Milano 2015 la formazione ha presentato un proprio spettacolo con musiche di Rossella Spinosa su cortometraggi muti, in occasione della cerimonia di chiusura della manifestazione presso il Padiglione della Società Civile – Cascina Triulza.

 

 

Acquista biglietti onlineAcquista il biglietto sul sito DIY Ticket

Comments are closed.